Catalogo
Lista Precedente Precedente disabilitato


Corrosione e protezione dei materiali metallici Vol. 1-2

di Pietro Pedeferri

Copertina Copertina


ISBN: 9788873980612
anno: 2009
argomento: Scienze e Tecnologie dei Materiali
pagine: 645
formato: 17x24 cm
prezzo: 72.00 €
Il libro è diviso in due volumi. Nel primo sono illustrate le leggi termodinamiche e cinetiche che regolano i fenomeni corrosivi, è sottolineata l’importanza della formazione di film superficiali, sono precisati gli effetti di accoppiamento galvanico e i fenomeni di interferenza, analizzati i fattori di corrosione e descritti i metodi di prevenzione e protezione. Il secondo volume inquadra le principali forme di corrosione localizzata, affronta la corrosione negli ambienti naturali, nel calcestruzzo, nell’industria petrolchimica, nel corpo umano, ad alta temperatura e tratta i metodi di valutazione, controllo e prevenzione della corrosione. Il libro è stato scritto per gli studenti del corso di Laurea in Ingegneria dei Materiali, ma è rivolto anche a coloro che sono interessati alla resistenza dei materiali perché dà strumenti, metodi e conoscenze utili a indirizzarli nella scelta dei materiali e nell’attuazione dei provvedimenti idonei a prevenire i fenomeni corrosivi o a contenerli in limiti accettabili.

Pietro Pedeferri si è laureato in ingegneria chimica nel 1963. Dal 1980 al 1982 è stato professore di Elettrochimica presso l’Università di Bari e dal 1982 ordinario di Corrosione e protezione dei materiali presso la Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Milano dove è stato per dieci anni Consigliere di Amministrazione, per sei Direttore del Dipartimento di Chimica Fisica Applicata e per gli ultimi quattro anni membro del Senato Accademico. La sua principale attività di ricerca si svolge attualmente nel campo della durabilità delle strutture in calcestruzzo armato e della protezione catodica. È autore o coautore di più di 350 pubblicazioni e di venticinque libri, principalmente nel campo della corrosione e della protezione dei materiali metallici e della pittura elettrochimica su titanio. Nel 1989, a Parigi, ha vinto il premio “Science pour l’Art”. Dal 2003 è socio corrispondente dell’Istituto Lombardo di Scienze e Lettere.